FONDAZIONE PROGETTOAUTISMO fvg CONFERISCE LA TESSERA DI SOCIO ONORARIO ALL’8° REGGIMENTO ALPINI, ALLA FONDAZIONE DON GNOCCHI E AL GIORNALISTA TONI CAPUOZZO

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:news
Presente alla cerimonia in videoconferenza anche una rappresentanza degli alpini dell’8 Reggimento in missione in Afghanistan.
 
Fondazione Progettoautismo fvg onlus, in occasione delle prossime festività natalizie, al fine di manifestare la vicinanza ideale agli uomini e donne dell’8° Reggimento Alpini impegnati in missione di pace in Afghanistan, ha organizzato per il 23 dicembre prossimo una videoconferenza di saluti e auguri tra la Fondazione Beato Don Carlo Gnocchi, l’amico e grande giornalista Toni Capuozzo, la Sezione di Cividale dell’ANA e il personale del Distaccamento alla sede nazionale dell’8° Reggimento Alpini.
Il programma prevede un breve intervento di saluto da parte di tutti gli invitati e culminerà con il conferimento delle tessere di Socio Onorario della Fondazione Progettoautismo fvg onlus all’8° Reggimento Alpini, alla fondazione Don Carlo Gnocchi e a Toni Capuozzo: “È per noi grande motivo di orgoglio poterli finalmente annoverare tra i nostri soci onorari” dichiara Bulfone “essendo da sempre vicini alla nostra fondazione, che pur essendo stata fondata nel febbraio 2020, è attiva sul territorio come associazione fin dal 2006.”
In questa felice occasione la presidente Bulfone presenterà tre Associazioni di genitori che sono state partecipate alla Fondazione: Il Bruco e la Farfalla di Paularo (UD), VoicomeNoi di Monfalcone (GO) e La Casa dell’autismo di Pordenone che vogliono organizzare risposte concrete per i loro figli con autismo e che la Fondazione supporterà gratuitamente regalando loro esperienza e know-how.
“La nostra missione ora si sta allargando e sta orientandosi verso un welfare generativo e partecipato che parta dal basso: offriremo gratuitamente ad associazioni di genitori saperi e abilità, competenze ed esperienze necessari per attivare servizi gratuiti o a costo contenuto per persone con autismo. Il nostro sogno”, prosegue Bulfone “è dare soluzioni all’emergenza autismo, promuovere forme di sharing economy e percorsi di tutoraggio e accompagnamento per famiglie che, a loro volta, ne aiutino delle altre. Vogliamo cambiare l’assetto del territorio a favore dei nostri figli con autismo in maniera partecipata, questo è il nostro nuovo sogno”