FUORI DAL BLU 2024

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:news

Il convegno L’AUTISMO – UN PERCORSO DI COMUNITÀ conclude il ciclo dei numerosi eventi organizzati da parte della Fondazione Progettoautismo FVG per celebrare la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo (2 aprile), in accordo con le sue associazioni partecipate dislocate su tre Province della nostra Regione.
Presenti per l’occasione l’assessore alla salute del Comune di Udine Stefano Gasparin, l’assessore alla cultura e pari opportunità di Tavagnacco Ornella Comuzzo, il presidente di Soc. Coop Universiis Alberto Vacca.
L’assessore regionale Riccardo Riccardi ha mandato un suo particolare indirizzo di saluto.

Nel corso della giornata sono stati presentati ricerche e progetti innovativi afferenti all’ambito della riabilitazione cognitiva, comportamentale, relazionale e della salute, quali la stanza multisensoriale, i percorsi di osteopatia e terapia motoria applicata, il progetto Dottore Amico e la collaborazione con l’Ospedale di Udine, i trattamenti per le numerose comorbilità di salute quali la selezione alimentare e i disturbi ossessivi compulsivi.

Il folto pubblico ha apprezzato in maniera particolare le esposizioni pertinenti ad ambiti spesso ritenuti lontani dal mondo della disabilità, quali quello dell’architettura e ingegneristica per la costruzione di edifici e arredi accessibili per le difficoltà dell’autismo, della cultura con il linguaggio semplice, dei protocolli di conoscenza e sicurezza delle persone con disabilità intellettiva e del codice etico professionale di insegnanti ed operatori sociosanitari, della spiritualità e dell’inclusione territoriale e, non ultimo, del servizio civile universale e solidale.

Una giornata entusiasmante e ricca di contenuti interessanti e carichi di aspettative per i familiari che attendono con impazienza la realizzazione del villaggio Enzo Cainero per il durante-dopodi noi che accoglierà anche nuovi servizi per i più piccoli e per gli adolescenti.

“Siamo orgogliosi di aver accolto sul palco del Teatro San Giorgio di Udine ben 14 relatori afferenti alla nostra Fondazione e provenienti da numerosi Atenei e realtà associative del Friuli Venezia Giulia e di altre Regioni Italiane, dal Trentino Alto Adige a Roma, di fronte ad un pubblico numeroso e variegato di genitori, operatori del settore e insegnanti che ha potuto accedere gratuitamente alla giornata di formazione” ha dichiarato la presidente Elena Bulfone, ”Il nostro intento è stato quello di mostrare al territorio che offrire servizi innovativi per trattare le numerose problematiche dell’autismo non solo è possibile, ma si sta realizzando nel nostro centro di Feletto Umberto, convenzionato e accreditato con Regione FVG e ASU FC, offrendo vite inclusive e piene di talento anche a persone con alta intensità di assistenza.”

“Il mio sogno di aiutare le persone maggiormente colpite dall’autismo” prosegue Bulfone, “si sta con grande fatica e impegno realizzando. Nel contempo, dobbiamo rimanere umili e laboriosi perché siamo ancora agli albori della conoscenza per ciò che riguarda il trattamento dell’autismo e la riorganizzazione dei servizi. Ringrazio perciò il personale della Fondazione che sta operosamente applicando i protocolli e i progetti innovativi da me proposti, sempre sostenuti dal Direttore Generale Enrico Baisero e da tutto il CDA della Fondazione, e non ultimo i numerosi volontari che sostengono le nostre iniziative di raccolta fondi, divulgazione e vita sociale al centro Home Special Home e sul territorio.”