FUORI DAL BLU: IL 2 APRILE DI PROGETTOAUTISMO fvg

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:news

inaugurazione sabato 2 aprile, ore 11:00, Terminal Nord Udine c/o piazzetta centrale 

IL 2 APRILE DI PROGETTOAUTISMO fvg: FUORI DAL BLU

Una grande mostra al Terminal Nord di Udine e tante iniziative per celebrare la Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo

Come ogni anno non vediamo l’ora di celebrare il World Autism Awareness Day, una giornata importantissima per il mondo dell’autismo.

Sin dalla sua istituzione nel 2007, questa ricorrenza ha per noi significato un momento di riflessione e di svolta. I nostri volontari e i membri dello staff lo chiamano “il nostro Capodanno” perché per noi sancisce la fine ed al contempo l’inizio di un nuovo anno fatto di dedizione ed instancabile lavoro per il benessere delle nostre persone.

Dopo due anni difficili in cui abbiamo festeggiato virtualmente con iniziative riservate a pochi, seppur con le dovute cautele, è finalmente arrivato il momento di tornare a celebrare il 2 aprile tutti assieme.

Grazie alla collaborazione con il Terminal Nord di Udine verrà infatti allestita la mostra FUORI DAL BLU con opere realizzate dalle nostre persone con autismo nell’ambito dell’Atelier d’arte NoWay-NoUei, uno spazio in cui fervono laboratori pittorici, tessili e musivi. Qui i nostri artisti possono esprimere il proprio modo di vedere il mondo e i propri talenti tenuti troppo spesso nascosti. Visitare questa mostra sarà un’esperienza sensoriale incredibile in cui quadri, mosaici, installazioni tessili e opere collettive vi faranno scoprire il variegato mondo dell’autismo declinato a misura di ogni singolo artista adolescente o adulto del nostro atelier.
Tra le opere dei nostri artisti troverà spazio anche una vignetta originale dell’illustratore Fabio Rodaro che, grazie ad un sinergico lavoro con la presidente Elena Bulfone, celebra a “nostro” modo il 2 aprile. Una vignetta che fa da apripista ad un progetto di divulgazione culturale sull’autismo di cui sentirete molto parlare in futuro.

Ma la giornata non finisce qui: dopo il vernissage previsto alle ore 11:00 durante il quale verranno presentati anche i numerosi progetti nel cantiere della Fondazione, le iniziative proseguiranno nel pomeriggio con attività di giocoleria e laboratori d’arte aperti a tutti e alle ore 16:00 presso il bar La Piazzetta di Terminal Nord verrà presentato il libro “Incantesemâs: destini uniti dalla concretezza di un sogno” a cura di Elena Bulfone ed Enrico Baisero.
Il libro è un’epopea dentro il mondo dell’autismo in cui lotte, sogni e molta speranza vengono raccontate dai diretti protagonisti che vi coinvolgeranno come in un film. La storia è quella di una famiglia che si è aperta all’accoglienza di molte famiglie, oggi unite per aiutarsi e poter aiutare altri nella loro situazione in altri territori del nostro Friuli Venezia Giulia.
Un percorso iniziato nel 2006 e che nel 2021 ha spento quindici candeline facendosi come regalo questo libro. La speranza è che tutto questo grande sforzo sia di esempio e ispirazione ad altre persone, affinché trovino la forza per riscattarsi agendo in prima persona e non si sentano sole ed impotenti davanti agli ostacoli della vita.
Tanti gli amici che hanno voluto partecipare a questo progetto, a partire da Toni Capuozzo, autore dell’introduzione, Roberto Piumini, scrittore e poeta, che ha regalato una poesia delicatissima sul tema dell’autismo, Don Vincenzo Barbante, presidente della Fondazione Don Gnocchi e tanti altri amici che hanno voluto dare il proprio contributo.

Che meraviglia far tornare fra la gente i nostri ragazzi con le opere dell’Atelier d’arte Noway-Nouei!” ci dice soddisfatta Elena Bulfone, presidente di Progettoautismo fvg “Un’iniziativa aperta al territorio in questo importante giorno ci fa cautamente respirare aria di normalità dopo tanto tempo. Ringrazio di vero cuore il direttore di Terminal Nord e la sua segreteria che ci permettono di mostrare l’umanità e professionalità dei nostri collaboratori esperti artisti e artigiani, quali Musivaria Mosaics e Barbara Girardi, presso gli spazi espositivi del parco commerciale. La gioia più grande è la felicità dipinta sui volti dei nostri ragazzi, sono elettrizzati, non vedono l’ora di presentare le opere al pubblico. Usciamo da due anni davvero complicati, grazie al sostegno delle istituzioni, di tutto il meraviglioso staff del centro e di tanti amici e volontari possiamo finalmente iniziare a guardare oltre, senza dimenticare chi in questo momento continua ad essere in difficoltà. Che questo 2 aprile sia un giorno di speranza e nuova consapevolezza per tutti noi!”

Nell’ambito della formazione continua promossa dalla Fondazione, Progettoautismo fvg offrirà il 7 e 8 aprile un corso a 15 persone tra educatori, psicologi e psicoterapeuti tenuto dal docente britannico Alastair Reid di Team Teach UK, esperto di fama internazionale nello sviluppo e nel sostegno del comportamento positivo mediante iniziative di formazione trasformativa e la promozione di un approccio equilibrato alla riduzione del rischio, del contenimento e della restrizione.
Una due giorni fortemente voluta dagli operatori e completamente sostenuta dalla Fondazione, sempre attenta alle necessità del proprio staff.

Ricordiamo infine che dal primo giorno di marzo è attiva la raccolta fondi “#SCOPPIAMOLABOLLA MettiAMOL’ARTE a posto!”, iniziativa mirata all’acquisto di materiali per l’Atelier d’Arte Noway-Nouei. Grazie al travolgente e generoso sostegno di oltre 190 donatori è stato già raggiunto il secondo di tre obiettivi di finanziamento.
La produzione artistica dell’Atelier è diventata tale da rendere necessaria la creazione di un’esposizione permanente per rendere visibili al pubblico all’interno della sede di Progettoautismo le numerose opere d’arte realizzate, acquisto finanziato con il primo obiettivo. Il successo del crowd funding è stato tale da rendere poi possibile, con il secondo obiettivo,  l’acquisto anche di griglie espositive e di cavalletti mobili per permettere ai nostri artisti di mostrare le proprie opere d’arte in occasione di mostre e iniziative pubbliche. Il terzo obiettivo, ancora da raggiungere, è mirato all’acquisto di tutti i materiali necessari alla creazione delle opere: colori, tele e telai per i quadri, stoffe, tessuti, carta, cartoncino, tessere per il mosaico, pennelli, matite e molto altro ancora.
La raccolta fondi sarà attiva sino al 26 aprile sulla piattaforma ideaginger.it e fa parte del progetto CiviCrowd – Comunità di valori di Banca di Cividale.